Top Olav Quotes

Browse top 15 famous quotes and sayings about Olav by most favorite authors.

Favorite Olav Quotes

1. "Why can she not influence him more, when she is privileged to drawso near to him?" I asked myself. "Surely she cannot truly like him, or notlike him with true affection! If she did, she need not coin her smiles solavishly, flash her glances so unremittingly, manufacture airs so elaborate,graces so multitudinous."
Author: Charlotte Brontë
2. "Colava o seu belo seio contra o peito dele; as suas mãos corriam-lhe os braços numa carícia lenta e quente, dos pulsos aos ombros; depois, com um lindo olhar, estendia-lhe os lábios. Pedro colhia neles um longo beijo, e ficava consolado de tudo"
Author: Eça De Queirós
3. "Han lå på sengen og stirret opp i bjelkene. Han var nydusjet og plastret, og følte seg ikke verre enn Olav den Hellige etter slaget på Stiklestad. Og den karen hadde jo vokset betydelig etter sine strabaser."
Author: Gert Nygårdshaug
4. "La particolarità che mi affascinava della ragazza "senza nome" , era il suo apparire e sparire nelnulla, come per magia. Appariva nella sua bellezza, m'incantava e volava via chissà dove."
Author: Gianluca Frangella
5. "Al rallentatore, Vishous chinò la testa bruna e Butch sentì come una carezza vellutata quando il pizzetto gli sfiorò la gola. Con precisione millimetrica, V premette le zanne contro la vena che saliva dal cuore dell'amico, poi lentamente, inesorabilmente, lo trafisse. I loro petti si toccarono.Butch chiuse gli occhi, assaporando quella sensazione, il calore dovuto alla vicinanza fisica, la morbidezza dei capelli di V sulla mascella, la potenza del braccio virile che gli scivolava intorno alla vita. Quasi animate da volontà propria, le sue mani si staccarono dai pioli posandosi sui fianchi di V, stringendo con forza quella carne soda, unendo i loro corpi dalla testa ai piedi. Un fremito percorse uno dei due. O forse... merda, forse erano rabbrividiti entrambi.E poi basta. Chiuso. Finito. Da non ripetersi mai più."
Author: J.R. Ward
6. "Quella strada del passato si srotolava confusamente di fianco a noi come se la tazza della vita si fosse rovesciata e ogni cosa fosse impazzita."
Author: Jack Kerouac
7. "When afterwards he mentioned the names of the Tartars he had got to know on his pilgrimage, like Hallimulabalibay, to which he added a whole string of names he had himself invented, like Valivolavalivey, Malimulamalimey, Lieutenant Lukas could not stop himself from sying: 'I'll kick your backside, you mule. Go on, and be brief and to the point!"
Author: Jaroslav Hašek
8. "La brezza fredda e il fumo della Camel si mescolavano come gioia e rimorso."
Author: Jonathan Franzen
9. "Ich glaube, ich habe gelächelt. Trotzdem sagte sie: »Wir können nicht die Vergangenheit des anderen besitzen, Jan Olav. Die Frage ist, ob wir eine gemeinsame Zukunft haben.«"
Author: Jostein Gaarder
10. "[Wergeland] slapp å bli en olding som satt og gjorde seg motbydelig for sine omgivelser ved sin elde. En gave var det til ham fra gudene, en nåde var det mot ham av gudene. Og heller ikke gled han nedover til den slappelse i sin produksjon som kanskje ville føre til en St. Olav eller en annen fin anerkjennelse, dertil ble han iallfall ikke gammel nok; nei han døde ung. ("Wergeland", tale på Henrik Wergelands hundreårsdag 17. juni 1908)"
Author: Knut Hamsun
11. "D'un tratto gli androidi prodotti dalla Hoffman & Sons parevano più umani degli umani stessi, si mescolavano nel grigio di Londra, tra le carrozze a scoppio e il vapore denso, lasciando in mostra protesi meccaniche come le persone esibivano tratti animali. E non era finita lì, molta gente stava ancora mutando, spariva dalla circolazione per qualche tempo e poi saltava fuori con un aspetto sorprendente. Cominciai a chiedermi quando sarebbe venuto il mio turno, quale aspetto avrei preso e quanto avrebbe condizionato le nostre vite."
Author: Letizia Loi
12. "«Voglio sapere perché sono così lenta» sussurrò la lumaca.[...] «Sei lenta perché hai sulle spalle un gran peso» spiegò il gufo. [...] «Io so volare ma non lo faccio. Una volta, tanto tempo prima che voi lumache veniste ad abitare nel prato, c'erano molti più alberi di quelli che si vedono adesso. C'erano faggi e ippocastani, lecci, noci e querce. Tutti quegli alberi erano la mia casa, volavo di ramo in ramo, e il ricordo di quegli alberi che non ci sono più mi pesa così tanto che non posso volare. Tu sei una giovane lumaca e tutto ciò che hai visto, tutto ciò che hai provato, amaro e dolce, pioggia e sole, freddo e notte, è dentro di te, e pesa, ed essendo così piccola quel peso ti rende lenta.»"
Author: Luis Sepúlveda
13. "La vera terra dei barbari non è quella che non ha mai conosciuto l'arte, ma quella che, disseminata di capolavori, non sa né apprezzarli né conservarli."
Author: Marcel Proust
14. "General manager Frank Lane made his mark on the club by making several unpopular or unsuccessful trades. Among the guys he traded to other teams are Rocky Colavito, Roger Maris, Norm Cash, and … manager Joe Gordon? Uh, yes. Lane and Detroit GM Bill DeWitt traded managers—Joe Gordon for Jimmy Dykes. Lane's tenure ended shortly thereafter, long before the damage he caused."
Author: Tucker Elliot
15. "Baseball is known for superstitious players and cursed teams—and at the root of every curse there's a story. Boston's curse was to trade Babe Ruth to the Yankees. Cubs fans claim a billy goat is responsible for their futility. And Cleveland's curse? The club struggled after its Pennant-winning 1954 season, but it was rich with optimism just two years later as an onslaught of new talent promised to lift the club once more to the ranks of baseball's elite—and by 1959 the club was contending for the Pennant again. And then GM Frank Lane traded Rocky Colavito to the Detroit Tigers and cursed everything."
Author: Tucker Elliot

Olav Quotes Pictures

Quotes About Olav
Quotes About Olav
Quotes About Olav

Today's Quote

Obviously I am not the young man who came to Hollywood in 1946."
Author: Burt Lancaster

Famous Authors

Popular Topics